Posa

Metodo per la posa in opera

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

E' necessario iniziare le operazioni di posa a partire da un riferimento preciso.

Fare un sottofondo ben compatto.

Qualora le pavimentazioni fossero sottoposte a carichi pesanti realizzare un massetto di calcestruzzo di almeno 10 cm di spessore.

All'esterno dell'area da pavimentare predisporre una traccia con dei fili guida ben tesi ed ortogonali tra di loro.

Bisogna posare le piastre su un sottofondo realizzato con sabbia e cemento, o con malta cementizia.

Controllare sempre che le piastre siano in bolla e planari.

Avvalersi di appositi distanziatori per realizzare eventuali giunti in malta tra una piastre e l'altra.

A coronamento del lavoro pulire la pavimentazione da eventuali residui e procedere ad un trattamento antimacchia se necessario.

Pavimentazioni e pose

Pavimentazione pedonale

  1. Manto erboso
  2. Sabbia
  3. Sottofondo

E' un tipo di pavimentazione semplice: si posano le piastre a secco su un letto di sabbia ben livellato. La possibilita' di semina di erba tra una piastre e l'altra consente un risultato visivo d'eccezione.

Descrizione per la Posa

Pavimentazione carrale

  1. Malta cementizia
  2. Massetto in calcestruzzo
  3. Sottofondo compatto
Posa a Malta
E' importante eseguire un sottofondo in ghiaione compatto (ottimo per il drenaggio) sopra stendere uno stratto di CLS di 6-10 cm con rete elettrosaldata. Stendere un massetto di malta dosata a 300 Kg/mq per uno stratto di 3-4 cm. Effettuare uno spolvero di cemento e collocare le piastre, batterle con martello di gomma e livellarle con apposita bolla.

Posa a colla
Preparare il sottofondo ed il massetto, posare le piastre usando colle specifiche da esterno.

Descrizione per la Posa

Pavimentazione a secco su supporti

  1. Supporti in P.V.C.
  2. Guaina impermeabilizzante
  3. Isolamento
  4. Struttura orizzontale
E' la soluzione ottimale sia dal punto di vista tecnico/pratico, sia da quello economico: è di facile posa e le eventuali rimozioni sono rapide e semplici. L'utilizzo di supporti in P.V.C. e di guaine impermeabili evita dilatazioni, crepe e ristagni d'acqua, rendendo in tal modo questa pavimentazione adatta a terrazzi, solarium e altre coperture. L'intercapedine che si ottiene infatti è garanzia di isolamento termico e acustico. E' consigliabile usare marmettoni rinforzati con armatura in ferro. (Vedi accessori).

Onde evitare effetti di efflorescenza non dovranno esserci ristagni di acqua causati da una cattiva livellatura della terrazza (pavimento) e conseguentemente da una non corretta posa della guaina isolante. In caso di mancato isolamento nei muri perimetrali, le piastre accostate potrebbero assorbire umidità causando un effetto di efflorescenza.

Descrizione per la Posa